*   AVIAZIONE NAVALE  *
    HOME        Storia       Aeronautica Militare         Gallery        Nato         Aviazione Esercito     Croce Rossa       Aerotecnica       Portale Forze Armate   
      
       


   


 Harrier     (CONTATTI)
                                    
            LA MARINA MILITARE
         PORTAEREI GARIBALDI
            PORTAEREI CAVOUR
                    COMSUBIN


                                                                           
       GALLERIA MARINA MILITARE
                    STORIA PORTAEREI
           REGGIMENTO SAN MARCO
               UNITÀ SOMMERGIBILI 


                                
Attualmente il fulcro nevralgico dell'Aviazione Navale è presso il Comando Forze Aeree COMFORAER a Roma. Essa è preposta all'organizzazione e al coordinamento delle attività di tutti i mezzi aerei della Marina, comprensiva
ilmanutenzione, della gestione delle infrastrutture logistiche, e dell'addestramento del personale di volo e di terra. Inoltre alla gestione delle varie basi delle quali la MARISTAELI di Luni e di Catania e la MARISTAER a Grottaglie. Si dispone di due portaerei : la Giuseppe Garibaldi entrata in servizio il 30 settembre 1985, e la Cavour entrata in servizio il 10 giugno 2009. Molte navi hanno a disposizione una piattaforma sufficiente per l'atterraggio di un elicottero di supporto o aereo ad atterraggio/decollo verticale.
     
m        " Sull'onde del mare, in su al cielo come levarsi di vento , l'Ala tesa con le stelle negl'occhi e il mare nel cuore "             (Mag.2011 ,C.Convertino)

 Si organizzano e addestrano vari gruppi GRUPPELICOT e GRUPAER, che a seconda delle necessità operative saranno imbarcati sull'unità navale scelta e presi in forza dal Comando della Nave dove saranno rischierati. Per cui il personale ed i mezzi imbarcati variano a seconda della missione da svolgere.

L'addestramento standard dei piloti navali prevede, dopo aver frequentato il corso all'Accademia Navale di Livorno, un corso presso l'Aeronautica Militare Italiana e/o corso presso una scuola della US.NAVY. Mentre per il personale tecnico di terra vi sono diverse possibilità formative.

L'Aviazione Navale ha collaborato con gli Alleati in numerose operazioni internazionali su molteplici scenari. (foto Portaerei Giuseppe Garibaldi)

 

               

                            

 

       Piloti di un EH - 101 prima del decollo

                       Piloti EH - 101.JPG

 Atterraggio di un NH - 90                                Marina NH - 90.JPG

Le origini dell’aviazione navale italiana risalgono sino ai primissimi momenti con i palloni frenati, i dirigibili ed i primi aerei. Il primo ufficiale ad ottenere
il brevetto di pilota fu il sottotenente di vascello Mario Calderaia nel 1909. Il 27 giugno del 1913 venne istituito il Servizio Aeronautico Della Regia Marina. Il 30 settembre del 1920 per il valore mostrato durante la Grande Guerra si attribuì al Servizio Aeronautico della Marina la denominazione di Forza Aerea della Regia Marina con concessione della Bandiera di Guerra decorata con la Medaglia D'Argento al Valor Militare (link Storia Aviazione Navale)
                Harrier
                  Marina Militare Italiana               http://www.marina.difesa.it
                                                                  Si ringrazia la MARINA MILITARE ITALIANA per le fotografie           
    HOME      Storia         Aeronautica Militare        Gallery        Nato       Aviazione Esercito       Croce Rossa        Aerotecnica       Portale Forze Armate    
                                                                                             
                                                                                       PROPRIETÀ ARTISTICA E LETTERARIA RISERVATA